Digital Marketing, i nuovi (e vecchi) trend per il 2014

Il 2013 si chiude con un incremento dell’uso di Internet da parte della popolazione globale, cresciuta di tre punti, fino a toccare un 38,8%. A tale dato va ad aggiungersi un aumento globale della velocità di connessione del 17%. Dall’aumento del 250% dei tweet pubblicati, al 233% delle ore dei video pubblicati su YouTube fino ad arrivare ad un 75% delle ricerche fatte su Google, ad oggi il sito più visitato del mondo.

Ma cosa aspettarsi dall’anno in arrivo? Smart Insights ogni anno intervista un panel di Aziende Americane chiedendo loro di indicare la preferenza per un solo key point tra quelli presentati in relazione alle proprie strategie di digital marketing in ottica di ottimizzazione dell’attività commerciale. Tenendo come base questa ricerca andremo quindi a delineare quali potrebbero essere nel 2014 i topic fondamentali per le proprie strategie di business.

In linea di massima anche nel 2014 si confermano i “soliti sospetti” evidenziati per il 2013, solo cambiano alcuni pesi:

  1. Content Marketing: in prima posizione anche l’anno scorso, nel 2014 viene giudicato un item ancora più importante, passando da circa il 25% a quasi il 30%. La sua importanza è nota e già trattata nel nostro blog in questo articolo 
  2. Mobile Marketing: pur rimanendo in seconda posizione, costituisce una delle due novità più interessanti perché vede la sua importanza praticamente dimezzata (passa infatti da circa il 30% a poco più del 15%). Le cause di questo cambiamento non sono esplicitate ma, essendo una ricerca focalizzata sugli effetti del marketing legati alle proprie strategie commerciali, possiamo dedurre che siano legate alla difficoltà di convincere i consumatori ad acquistare piuttosto che ad utilizzare questi device per la raccolta di informazioni.
  3. Big Data: anche questo punto vede un leggero e poco significativo calo nelle preferenze, rimanendo comunque saldamente al terzo posto.
  4. Social CRM: questo punto costituisce l’altra grande novità per il 2014, infatti è un item nuovo che al suo ingresso prende circa il 10% delle preferenze, posizionandosi al quarto posto della classifica.

Gli altri fattori analizzati pesano all’incirca come nel 2013, senza cambi sostanziali, e si tratta (in ordine di preferenza) di Markting Automation, ottimizzazione della conversion rate, micro-targeting attraverso i social media, ottimizzazione della propria strategia SEO. Per concludere, dal momento che molte strategie digital sono di nuova concezione per le Aziende e non esiste un vero e proprio storico si può dedurre che il 2014 sarà un anno di consolidamento di strategie esistenti che con tutta probabilità devono ancora essere testate e approfondite prima che cambiate. Essendo il mondo digitale in continua evoluzione e relativamente nuovo rispetto al marketing classico difficilmente quella delineata per il 2014 sarà la strada definitiva ma come è giusto, soprattutto in questo ambito, i pionieri pur procedendo per trials & errors verranno sicuramente premiati dal mercato.

Luca Bizzarri