Yahoo! News Digest: un’app per essere sempre aggiornati sulle news dal Mondo.

yahoo news digestFresca di presentazione al Consumer Electronics Show di Las Vegas, Yahoo! News Digest, l’app gratuita di Yahoo! è già disponibile sull’iOS americano. La nuova nata in casa Yahoo!  presenta due volte al giorno, alle 8 e alle 18 ora di New York, un numero variabile dalle 7 alle 10 notizie aggiornate, estrapolate tramite un algoritmo. Le tematiche affrontate e riportate in un modo del tutto nuovo, “lontano” dai numerosi portali dedicati alle news, sono davvero ampie e si va dalla politica (la maggior parte delle news riguardano gli Stati Uniti), alla scienza, dalla salute alla tecnologia, dall’intrattenimento alla curiosità.

E’ una sorta di telegiornale innovativo che vuole informare tutti coloro che, senza navigare in internet o connettersi a Twitter, possono direttamente ricevere le ultime news ed essere aggiornati su ciò che accade nel mondo, con una qualità davvero sorprendente, considerando che la redazione giornalistica della nuova app vanta nomi autorevoli del mondo giornalistico statunitense, alcuni strappati perfino dal New York Times.

L’utente può cliccare sulla parte alta a destra dello schermo e può immediatamente conoscere il tempo rimanente per poter ricevere la prossima edizione delle news di Yahoo! Per ogni tipologia di news viene citata la fonte e compaiono alcune icone che rendono News Digest un’app davvero innovativa. E’ sufficiente, infatti, un tap per poter scoprire la legenda delle icone presenti accanto alla news, che indicano tutti i contenuti multimediali della news stessa. Ancor prima di effettuare il “clic”, l’utente potrà sapere se sono presenti delle gallery fotografiche, grafici, video, mappe interattive o link a Wikipedia o Twitter.

Le novità di Yahoo! per il 2014 sono innumerevoli per poter soddisfare gli utenti che, mensilmente, da tablet e smartphone sono oltre 400 milioni e poter incrementare il numero di followers, in considerazione del fatto che, entro il 2017, 3,8 miliardi di dispositivi saranno connessi a Internet.

Postato da Luca Bizzarri