Gestire più pagine di Google+ e più profili di Youtube di uno stesso account Google.

5 ore della mia vita. Questo quanto ho perso ieri per venire a capo di una situazione che tutto sommato mi sembrava, all’inizio, abbastanza semplice. Ho cercato in giro e si trova poco sull’argomento, questo è l’articolo più interessante, per cui riporto anche la mia esperienza della quale, per il momento, riassumo i punti salienti.

Domanda 1. Perché mi sono trovato ad avere 2 pagine G+ quando io ne ho aperta una sola?

Risposta 1. Quando un’azienda decide di utilizzare come strumento di marketing Google Places, deve sapere che Google provvederà in automatico ad aprire la relativa pagina Local di Google Plus, che difficilmente potrà essere cancellata. La pagina Local differisce dalla Business per alcune caratteristiche intrinseche ed è preferita dal motore di ricerca che tenderà a mostrarla più facilmente.

Domanda 2. Se decido che per gestire meglio il SEO del mio sito/blog apro due pagine di Google Plus (oppure me ne trovo una aperta direttamente da Google) sotto ad uno stesso account. Poi cambio idea o si creano nuove condizioni. Ne posso creare una unica a partire dalle due?

Risposta 2. Sì e No.

  1. Sì perché se le pagine sono della stessa tipologia (local per esempio) e fanno capo alla stessa azienda con lo stesso indirizzo, si può provare con una richiesta al servizio di assistenza.
  2. No perché se le pagine sono di tipo diverso una vera soluzione al problema non esiste. Fondamentalmente bisogna decidere come procedere, se con una o tutte e due le pagine, in base a quello che si valuta essere la scelta migliore e ottenere la massima esposizione per gestire il proprio marketing. Gli scenari sono questi:
  • Tenere aperta solo una delle due pagine, quella Local o quella Business secondo il vostro vantaggio in termini di contatti, marketing e informazioni. Consideriamo che Google tenderà a mostrare più frequentemente la pagina Local (infatti la mia, mai aggiornata, conta quasi il triplo delle visualizzazioni di quella business).
  • Tenere aperte entrambe le pagine e mantenerne aggiornata una sola. In questo caso sulla pagina che decidiamo di non aggiornare sarà opportuno scrivere un ultimo posto che rimandi alla pagina corretta.
  • Tenere aperte entrambe le pagine alimentandole di contenuti in maniera differenziata. Questo ovviamente implica doppio lavoro.
  • Tenere aperte entrambe le pagine duplicandone i contenuti. Non è consigliato perché si rischia di generare confusione e non è chiara l’implicazione a livello SEO.

Se ve lo state chiedendo, dopo aver perso tutto il pomeriggio tra aggiornamenti, blog, Youtube, immagini e non so cos’altro abbiamo deciso di eliminare la pagina Business per concentrare tutto su quella Local. Ma questa è un’altra storia, che pubblicherò settimana prossima.

Luca Bizzarri