Lurpak: quando in pubblicità la creatività diventa la strategia

weave yor magic advertising marketing strategy

In questo primo articolo sulle campagne pubblicitarie che hanno meritato un Leone a Cannes 2014 iniziamo con Lurpak. Eh già. Il burro con non 1 ma ben 2 leoni a Cannes. Lurpak, in Italia tra l’altro scarsamente distribuito e conosciuto (anche se la situazione negli ultimi anni è migliorata molto) ha storicamente una tradizione pubblicitaria di altissimo livello. La campagna pubblicitaria “weave your magic” (spot 60”, spot 30” e affissione) è Leone d’argento nel 2013 e Creative Effectiveness Lion nel 2014: lo spot è eccezionale. Una visione nuova, innovativa sul food ma che soprattutto pone l’accento sull’avventura dello stare in cucina, sulla creatività dello chef di tutti i giorni, sul lato ludico dello stare davanti ai fornelli. Insomma il burro Danese distribuito in tutto il mondo si fa carico di un nuovo modo di vedere la cucina, un mondo inesplorato in cui gli ingredienti sono sia il mezzo che il fine attraverso cui realizzarsi come esploratore di nuovi gusti e sapori. Una vera campagna internazionale distribuita in 7 paesi che, per stare in metafora culinaria, incontra il gusto di tutti.

La creatività è ancora vincente quindi: un’advertising forte, una campagna creativa può essere alla base della propria strategia, anzi come dimostra Lurpak la creatività può essere proprio la vera strategia. Vincente, tra l’altro. E la cosa più sorprendente è che questa strategia dura da anni con successo e se si può fare tutto questo per del burro, basta avere coraggio e lanciarsi. È sufficiente guardare lo spot Adventure Awaits – on air in questi giorni (ma non in Italia).

Luca Bizzarri