Capire il posizionamento delle pagine indicizzate: 4 tools gratuiti.

Scoperto il numero di pagine che sono visibili dai motori di ricerca, vediamo ora di capire come quelle pagine sono posizionate per le parole chiave che reputo strategiche per il mio business. Riprendiamo la lista di 5 o 10 parole che avevamo scritto per fare il primo semplice test nel precedente articolo e apriamo uno dei tanti strumenti free che offrono questo servizio: noi usiamo SemRush. Questo è uno strumento a pagamento ma restituisce nella sua versione free fino a 10 risultati al giorno per diverse interrogazioni, per cui diciamo che in un paio di giorni si può chiudere l’analisi. L’altro limite della versione free è che dà accesso solo ai primi 10 risultati di ogni lista (ad esempio della lista delle keywords) per cui se vogliamo avere la visione completa sarà necessario acquistare la licenza. Un altro strumento molto famoso è Alexa, di proprietà di Amazon che restituisce molti dati ma solo per siti che hanno un alto traffico. Scegliete voi.

Comunque, diciamo in realtà che gli strumenti variano a seconda che si stia analizzando il proprio sito o quello di un cliente e che quindi che possiamo avere 2 casi:

  1. Se state analizzando il vostro sito, potete accedere alla vostra pagina di Analytics oppure agli strumenti per i webmaster di Google e accedere dal menu di sinistra alle voci “traffico di ricerca” e poi “query di ricerca”. Per farlo ovviamente dovete avere un account attivo di Google.
  2. Se il sito non è vostro dovete affidarvi a strumenti che usano dati pubblici, come detto noi usiamo SemRush.

Qui basta inserire il vostro sito e cliccare il pulsante. Ricordatevi solo di selezionare Google del paese che volete analizzare. Nella pagina “Overview” abbiamo 2 tabelle: “Parole chiave organiche” e “Concorrenti nella ricerca organica”. In un colpo solo quindi abbiamo una panoramica di cosa cercano i consumatori e quali parole chiave usano i nostri competitor. A questo punto riprendete in mano la lista che avevate fatto voi e fate un check con quelle che trovate nei grafici. Si assomigliano almeno un po’? Se la risposta è sì significa che avete una buona prospettiva su come la pensano i vostri clienti.

Al momento ci interessa capire come siamo posizionati per le parole chiave evidenziate nella tabella “Parole chiave organiche”, il dato è visibile nella seconda colonna. Quel numero infatti indica la posizione che il nostro sito ottiene in Google per quella determinata keyword. Se sono tutti numeri sotto al 10… complimenti! Siete in prima pagina per ogni query.

Luca Bizzarri