Finalmente, creatività.

OFG Advertsing, agenzia di comunicazione di Milano, ripensa la campagna creativa di British Institutes, in 3 soggetti. Qui sotto vi allego il comunicato stampa ufficiale, già diramato. Divago un attimino con una piccola precisazione su questa campagna: mi piace molto ed è difficile perché non mi lascio impressionare facilmente su queste cose (no, neanche delle cose che facciamo noi, anzi forse su queste sono fin troppo critico). Ma questa mi piace: è divertente e perfettamente centrata con i bisogni del cliente. Bella da vedere e memorabile. Insomma, una bella campagna. I miei complimenti a tutti quelli che ci hanno lavorato e soprattutto al marketing di British Institutes che con questa scelta si dimostra essere molto più coraggioso di molte Aziende italiane che spesso non hanno il piglio sufficiente per uscire dalla massa e si adattano a comunicare con campagne tristi e magari fatte in casa. Avere il coraggio di osare spesso è indice di successo, soprattutto se si arriva dove la concorrenza non osa arrivare: osate, provate e riprovate affidandovi ad un agenzia di comunicazione e marketing che sappia gestire la vostra immagine aziendale.

 

Press Release:

E’ online la nuova campagna che invita gli utenti a rispolverare la propria conoscenza della lingua inglese, da anni messa in “cantina”, arrugginita ed impolverata.

Milano, 3 settembre 2015 – La partnership tra Ofg Advertising, agenzia di comunicazione di milano, e British Institutes, la scuola di inglese più grande e diffusa in Europa con 160 sedi su tutto il territorio italiano, si consolida ulteriormente grazie alla nuova campagna istituzionale “Polvere e Ruggine”, studiata e realizzata dall’agenzia di pubblicità di Milano presieduta da Cesare Bizzarri. La campagna creativa stampa “Ruggine”, ideata e realizzata sempre da Ofg Advertising e rivolta a tutti coloro che conoscono l’inglese superficialmente, tale da risultare un po’ arrugginito. La ruggine è proprio la protagonista della campagna che presenta tre diverse ambientazioni con alcuni dei più importanti e conosciuti monumenti londinesi – London Eye, Tower Bridge e Big Ben – completamente arrugginiti, un’analogia alla conoscenza della lingua inglese di chi l’ha da tempo abbandonata.

Da buon auspicio all’uscita della nuova campagna, sono i recenti premi e riconoscimenti nell’ambito advertising (ad esempio la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Luerzer’s Archive e sul sito Ads of the World) ottenuti da Ofg Advertising e British Institutes per l’ultima campagna istituzionale che ha riscosso, nello scorso anno scolastico, grande successo.

Luca Bizzarri