instagram social media advertising agency milano marketing digital strategy

Instagram Marketing: decidere i contenuti del piano editoriale

Affrontata l’ottimizzazione del profilo, ancora prima che decidere lo stile fotografico è bene avere le idee chiare sui contenuti da postare. Su Instagram si contano 300 milioni circa di utenti attivi ogni giorno che postano e regrammano circa 95 milioni di fotografie: in queste condizioni capiamo tutti che bisogna impegnarsi parecchio nella propria strategia di content marketing per emergere.

Quindi. Concordato che la scelta dei contenuti è la base per una strategia di successo, cerchiamo di capire come scegliere (e tra quali opzioni) i nostri contenuti. Ad esempio Nike si concentra molto sui propri prodotti, @nikerunning ad esempio, Durex Italia (@durexitalia) si concentra sull’ironia e sull’emozione cercando spesso UGC, restando fedeli alla strategia social adottata su tutti i media. Tanto per prenderne due a caso e dimostrare che ognuno deve prendere la sua direzione, come sempre dando un occhio a quello che fanno gli altri ma trovando le proprie peculiarità e sfruttandole a proprio vantaggio.

Ad esempio, come anticipato nel nostro articolo di due settimane fa sulla strategia, il nostro piano editoriale riguarda principalmente:

  1. vita dell’agenzia di comunicazione: vogliamo mostrare un po’ il dietro le quinte dell’agenzia di pubblicità di Milano, il day by day, il lavoro creativo, 3D, la città di Milano e quant’altro possa essere inerente ad OFG Advertising Agency
  2. portfolio di lavori presenti, passati e futuri (quello che si può far vedere ovviamente)
  3. blog: nuovo articolo in uscita
  4. #agencywisdom, un nostro hashtag con il quale diffondiamo la saggezza di agenzia
  5. News quando ci sono, awards, eventi, conferenze

La cosa divertente è che, come vi anticipavo, sto cogliendo l’occasione che mi presentano questi articoli che state leggendo per rivedere il piano editoriale e la strategia del nostro profilo Instagram e devo dire che più vado avanti più sono insoddisfatto di quanto prodotto finora e questo mi muove verso un continuo cambiamento (spero per migliorare). Ma direi che è giusto così, i social sono in nuce entità liquide, in continua evoluzione e sempre aperte al cambiamento. Ovviamente ogni cosa va misurata per cui di tutte le novità ne deve essere registrato e valutato l’impatto. Poi si decide se la novità ha fatto bene o meno e si guarda avanti.

Ritornando al piano editoriale. Ogni Azienda ha in sé la capacità di produrre contenuti interessanti, ogni settore ha storie da raccontare: bisogna solo trovare il modo giusto di farlo. Quello che consigliamo di fare è un piccolo brainstorming in cui ognuno spara (esatto, spara) le proprie idee e concetti come se non esistesse un domani e da questa lista poi filtrare quelli che sembrano più interessanti. Alcuni elementi che potrebbero aiutare per iniziare una valutazione degli argomenti?

  1. Dietro le quinte
  2. Storie dei dipendenti
  3. Nuovi membri del gruppo di lavoro
  4. User Generated Content
  5. Prodotti / Servizi
  6. Divertimento
  7. Citazioni

Luca Bizzarri