Vorrei che OFG mi aiutasse a

Quanto ci tengono
i tuoi clienti?

Qual è il grado di soddisfazione dei clienti che vengono in negozio? Quanto spesso tornano? Quanti clienti nuovi riesci ad attrarre? A queste, ed altre domande, è necessario saper rispondere e tutto dipende da diversi fattori: il design del negozio, il brand, il prodotto, i prezzi, il servizio, il customer care, il personale, il sito, il blog, le campagne adv, le modalità di pagamento e molto altro. In una parola, dall’esperienza a cui ogni cliente è sottoposto e dal risultato emotivo che questa esperienza genera.

Questa pagina è per te che operi nel settore retail e:

  • vuoi portare più clienti in negozio
  • vuoi aumentare il fatturato
  • vuoi far conoscere i tuoi prodotti
  • vuoi far conoscere il tuo marchio
  • vuoi aprire un nuovo punto vendita
  • vuoi gestire il rapporto clienti del punto vendita
  • vuoi fare operazioni di comunicazione geolocalizzate nella zona del tuo negozio

Come costruire
l’esperienza in negozio?

Il concetto di esperienza è molto ampio, comprende sia la parte fisica che digitale del business ed è un mondo da costruire con attenzione perché basta anche un piccolo malfunzionamento in una delle sue parti per far crollare completamente la soddisfazione dei propri clienti. Nel bene e nel male i grandi Player, oggi, dedicano a noi consumatori un livello di attenzione molto elevato, regalandoci esperienze difficilmente eguagliabili. Questo, se da un lato non può che farci piacere, dall’altro ci ha un po’ viziato e oggi ci aspettiamo simili attenzioni da qualsiasi azienda che ci venda qualcosa. Ovviamente non è così.

Da notare che, oggi, l’esperienza in negozio non è solo fisica ma anche digitale. E vale anche il contrario. Vero è che se il nostro business è particolarmente improntato sulla presenza di negozi dobbiamo, sì, essere pronti con un’esperienza che sia in grado di “stregare” i nostri clienti e in qualche modo ingenerare in loro la voglia di tornare a trovarci ma dall’altro dobbiamo essere capaci, attraverso la comunicazione, di far conoscere loro brand, negozio e prodotti.

Cioè, dobbiamo prima portarli a comprare e poi fidelizzarli. E stiamo parlando di donne (ma anche uomini) che lavorano, forse con una famiglia, di sicuro con poco tempo a disposizione e un budget predefinito per fare acquisti.

Creiamo la tua unicità

Come possiamo
aumentare le visite al tuo punto vendita?

  • Promozione e Couponing
  • Pianificazione Media
  • Consumer Activation.

Promotion, pianificazione media e customer activation:
3 leve per creare traffico in punto vendita.

La nostra potenziale cliente ha in mano l’arma più temibile di tutte per i marketer odierni: lo smartphone, con cui prima di visitare il punto vendita ha:

controllato il saldo punti della propria carta fedeltà e possibili promozioni/codici sconto utilizzabili
cercato offerte, confrontato prodotti e prezzi dei negozi concorrenti presenti nelle vicinanze
scelto in quale negozio entrare

Che cosa deve fare oggi un marketer per riuscire a convincere i suoi clienti così digitalizzati, informati ed esigenti a visitare il proprio punto vendita? Aumentare le visite del tuo punto vendita è una missione difficile, ma non impossibile:

  • la Promozione e il couponing
  • la Pianificazione Media
  • la Consumer Activation.

Se il consumatore cambia e include nel processo di acquisto anche internet, deve modificarsi anche il retail rinnovando gli strumenti di sempre (Promotion e Media) e sviluppandone di nuovi, grazie alle nuove tecnologie sul punto vendita (Consumer Activation).

Queste sono Leve capaci non solo di conquistare, ma anche di trattenere un cliente sempre più interessato ad esperienze di acquisto personalizzate e rilevanti sul punto vendita. Vediamole nel dettaglio.

Ti diamo visibilità

Promotion e Couponing

Che cosa è: la Promozione, cioè l’insieme delle azioni atte a far conoscere un brand o un prodotto e stimolarne l’acquisto, è una delle storiche leve del marketing mix. Gadget, sponsorizzazioni, raccolte punti, eventi, concorsi, prove prodotto, coupon, volantini… sono strumenti validi anche oggi, a patto che sappiano intercettare anche il cliente on line.

Come si usa: dal momento che il processo d’acquisto coinvolge sempre di più la ricerca di informazioni on line (motori di ricerca, siti di confronto prezzi, social media), le nostre attività promozionali devono prevedere una meccanica on e off line, in grado di costruire un percorso guidato del consumatore dall’online al punto vendita. Per esempio: coupon digitali o codici sconto per gli acquisti in negozio da lanciare sui propri social media; invio di cataloghi digitali con le offerte del punto vendita, concorsi on line di instant win che regalino sample di prodotti da ritirare in negozio…

Last but not least, la creazione di promozioni personalizzate, sfruttando gli insights che l’analisi dei Big Data mette a disposizione. In futuro potrebbero, per esempio, dare l’avvio a volantini con offerte personalizzate sulla base di preferenze e storico acquisti.

La tua promozione, on e offline

Pianificazione Media

Che cosa è: la pubblicità è l’anima del commercio, ieri come oggi. La pianificazione media assolve l’importante compito di rendere marchio e prodotti visibili per la nostra audience, nei touchpoint più efficaci, tramite l’organizzazione di campagne pubblicitarie su mezzi differenti (stampa, radio, tv, affissioni…).

Come si usa: La sfida del piano media attuale si chiama content distribution e significa rendere il nostro messaggio non solo visibile, ma rilevante, al momento opportuno per l’audience giusta. Anche in questo caso non si può prescindere da internet e dalla presenza on line dei nostri clienti o potenziali clienti: il piano media deve presidiare i mezzi tradizionali (stampa, TV, radio, affissioni) e prevedere anche campagne di advertising digital dal SEM ai banner, al Social Advertising differenziati in base alla fase del Buyer’s Journey.

Facciamo partire la tua campagna media

Customer Activation

Che cosa è: il 73% dei consumatori apprezzerebbe ricevere offerte personalizzate tramite messaggi o notifiche sul proprio cellulare, una volta arrivati sul punto vendita. Questa è la Consumer activation: una serie di azioni che mirano a stimolare in real time l’acquisto e quindi l’attivazione del cliente nel negozio.

Come si usa: chi rende possibile l’invio di messaggi o notifiche con promozioni real time è la tecnologia Proximity. Grazie a particolari sensori (ibeacon), permette di inviare agli smartphone dei clienti tramite app dei contenuti digitalizzati come, per esempio, offerte o promozioni.

Immaginate di passare davanti ad un negozio di arredamento con ristorante/bistrot annesso e che in quel momento, il vostro cellulare vibri e appaia questo messaggio: “Ciao! Siamo così felici che tu sia passato a trovarci che oggi ti offriamo il dolce! Entra e scopri anche la nostra nuova collezione di accessori per la casa”. Sarebbe un’offerta irresistibile, non pensate?

Rendiamo irresistibile la tua offerta